Arriva l’Euroleague di sitting volley maschile: “uno sport che azzera le distanze”

Il mese di giugno apre finalmente le porte all’estate. Il periodo dell’anno in cui il sole cala più tardi e i ritmi sembrano rallentare per tutti. O meglio, quasi tutti. Perché lo sport non va in vacanza, mai! In proposito, segnaliamo che proprio il 16 di questo mese andrà in scena a Fermo l’Euroleague di sitting volley maschile, una tra le più importanti competizioni per club di sitting volley. L’evento porta la firma della Scuola di Pallavolo Fermana, ed è promossa dalla ParaVolley Europe.

Assessore Chiara Biondi: “Un evento internazionale di qualità e inclusivo

La manifestazione, di rilevanza internazionale, incarna perfettamente i valori più nobili dello sport e valorizza l’impegno della Regione Marche per favorire l’inclusione a ogni livello. Chiara Biondi, assessore allo Sport della Regione, in occasione della presentazione dell’evento, ha raccontato: “La manifestazione ha rilevanza strategica ed evidenzia il valore dello sport come insegnante di vita, in questo caso davvero capace di abbattere le barriere”. Un evento “espressione di inclusione e integrazione sociale”. Biondi inoltre ha anche evidenziato la qualità del livello agonistico degli atleti in gara: “un evento bello da vedere”. 

Alla presentazione hanno preso parte anche: Fabio Franchini, Presidente Federazione Italiana Pallavolo Marche, Luca Savoiardi, Presidente CIP Marche, Remo Giacobbi, Presidente Scuola di Pallavolo Fermana, e Lorenzo Giacobbi, Coach Commissioner ParaVolley Europe, oltre al Capitano e al Ct della Nazionale Maschile, Federico Ripani e Alireza Moameri. Non è mancato il contributo dei consiglieri regionali Anna Menghi e Marco Marinangeli, del Presidente Coni Marche, Fabio Luna, e di Tarcisio Pacetti, consigliere nazionale CIP.

Euroleague di sitting volley maschile: “uno sport che azzera le distanze”

Uno sport che azzera davvero le distanze tra disabili e non. Giocano infatti insieme, da seduti, senza poter muovere il proprio bacino dal pavimento – ha spiegato Remo Giacobbi – la manifestazione è significativa per la sua importanza agonistica ma anche per accendere i riflettori sull’unica disciplina sportiva basata sull’inclusione totale”. Perché, come spiega ancora Giacobbi, “nel sitting volley, ovvero la pallavolo giocata da seduti a terra, le squadre sono formate sia da atleti disabili che normodotati”. 

Infatti, questo sport era inizialmente destinato ad atleti con disabilità fisiche. Il Sitting Volley, tuttavia, si gioca senza alcun ausilio o carrozzine; il campo presenta misure più ridotte e la rete è simile a quella del tennis. Le regole, salvo qualche variante, sono le stesse della pallavolo.

Spazio al binomio sport e turismo

Le gare saranno occasione di promozione veicolata da un’offerta turistico-culturale altrettanto inclusiva, basata sul benessere e modulata secondo le diverse esigenze di imprese, scuole, enti, associazioni e cittadini – evidenzia l’organizzazione – Per tutte queste valenze l’EuroLeague di Sitting Volley Maschile rientra a pieno titolo nell’elenco degli eventi sportivi di importanza strategica che favoriscono la promozione turistica e rafforzano la capacità attrattiva delle Marche”.

I protagonisti del sitting volley

L’edizione 2023 dell’EuroLeague maschile vedrà coinvolte 10 formazioni provenienti da 7 nazioni europee. Oltre ai padroni di casa della Synergie Fermana e ai campioni in carica della SKISO “Sinovi Bosne” Lukavac (BIH), a contendersi il titolo saranno ASUL Lyon Volley e Pays Voironnais Volley (FRA), ParaVolley Silesia (POL), KSO “Spid” Sarajevo (BIH), OKI Banja Luka (SRB), Robust Sempeter (SLO), Kyiv Ukraine (UKR) e Alta Resa Pordenone (ITA).

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Abodi: “Presto un tavolo tecnico permanente con gli Assessori regionali al...

Al lavoro affinché lo sport incida profondamente sulla società e sulla vita degli italiani. Dopo aver presentato un pacchetto da oltre 150 milioni per...

Parigi 2024: i portabandiera saranno Arianna Errigo e Gianmarco Tamberi

Giovanni Malagò aveva promesso che il 22 aprile l’Italia avrebbe conosciuto i nomi dei portabandiera ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e così è stato....

Rugby integrato: tutto pronto per il 1° Torneo inclusivo “Natale di Roma&#...

Bufali rossi, Invictus Prato, Sieci & Brancaleoni, Pontedera Pisa, Tigri rosse e blu Civita Castellana e, naturalmente, i padroni di casa dell’Uni...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news