Europei di atletica leggera a Roma: aperte le candidature per i volontari

Dopo Torino 1934 e Roma 1974, i Campionati Europei di Atletica Leggera ritorneranno in Italia il prossimo anno. Dal 7 al 12 giugno, infatti, Roma, con lo Stadio Olimpico, il Parco del Foro Italico e le sue storiche strade, accoglierà i migliori atleti del Vecchio Continente, impegnati a testare la loro condizione in vista del più grande appuntamento al quale ogni sportivo ambisce: i Giochi Olimpici.

Roma 2024: un banco di prova per tutti gli atleti di punta

Roma 2024 sarà un bel banco di prova per tutti coloro che aspirano ad una medaglia pesante alle Olimpiadi di Parigi. Quando inizieranno i Campionati Europei nella Capitale, mancheranno soltanto 49 giorni alla cerimonia di inaugurazione della XXXIII edizione dei Giochi Olimpici estivi e 55 giorni a giovedì 1 agosto, il giorno in cui esordirà l’atletica leggera con le finali maschili e femminili della 20 chilometri di marcia. Sulla pista dello Stadio Olimpico e sulle strade della Città Eterna, insomma, si farà sul serio.

Da Marcell Jacobs a Gianmarco Tamberi, passando per altri azzurri come Massimo Stano, Larissa Iapichino e Ayomide Folorunso o per Campioni e Campionesse del calibro del norvegese Jakob Ingebrigtsen (oro a Tokyo nei 1500), dello svedese Armand Duplantis (oro olimpico da difendere nel salto con l’asta) o della velocista britannica Dina Asher-Smith (la classe 1995 ha vinto 2 bronzi olimpici, 4 ori e 2 argenti agli Europei, 1 oro, 3 argenti e 2 bronzi ai Mondiali), nessuno degli atleti di punta delle Nazionali europee vorrà presentarsi in precarie condizioni. Se è vero che una volta conclusa la manifestazione continentale ci sarà del tempo per affinare la forma fisica, vincere un oro, magari con un’ottima prestazione, vorrebbe dire inviare un messaggio Urbi et Orbi agli altri pretendenti.

La macchina organizzativa è al lavoro, al via le candidature per i volontari

Come gli atleti, anche la Capitale dovrà farsi trovare pronta per l’appuntamento di giugno. Nonostante manchino 300 giorni all’evento continentale, la macchina organizzativa sta viaggiando a buon ritmo per regalare alla Città, agli atleti, agli spettatori, agli appassionati e ai semplici curiosi un Campionato Europeo unico, ben strutturato, impeccabile e memorabile. Per raggiungere un simile obiettivo, servirà curare ogni dettaglio e l’aiuto di ogni singola persona coinvolta. In primis, i volontari.

Dallo scorso 4 agosto, infatti, chiunque lo desideri può avanzare la propria candidatura per diventare un volontario sportivo in occasione di Roma 2024. Tramite il sito ufficiale dei Campionati Europei (clicca qui), gli aspiranti volontari hanno la possibilità di completare il form d’iscrizione ed inviare la propria application al comitato organizzatore. La deadline per candidarsi, la data oltre la quale non saranno più prese in considerazione le domande per far parte del team degli sport volunteers, è fissata per il prossimo 31 dicembre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SGB Humangest Holding (@sgbhumangestholding)

 

Aree di impiego e benefit per i volontari di Roma 2024

Le persone selezionate forniranno un preziosissimo contributo per tutta la durata della manifestazione. Dall’accreditamento al protocollo e cerimonie, passando per i servizi per gli spettatori, per le competizioni, per le aree adibite ai media, agli sponsor e al marketing o all’antidoping e ai medici, per l’hospitality, per i servizi di infopoint turistici e culturali, ma anche alberghieri, di mobilità o di venue, saranno 12 le aree in cui saranno impegnati ed impiegati.

Essere parte integrante di Roma 2024 è un onore ed un onore, ma riserva pure dei benefici. I volontari avranno accesso alle competizioni previste durante gli Europei, saranno formati, sia online sia in presenza, per svolgere al meglio il loro compito, riceveranno la divisa ufficiale e saranno invitati all’esclusivo party di chiusura dei Campionati Europei di atletica leggera.

Sarà un Campionato sostenibile, inclusivo ed immersivo

Ad accompagnare e motivare i protagonisti di Roma 2024, sia che essi ricoprano il ruolo di volontari sia che siano atleti alla prima, vera apparizione internazionale o campioni già affermati, ci penserà lo slogan “Your Sport For Life”. Il motto, con i suoi valori, impegni e doveri, sarà declinato in campo sportivo ma anche fuori, in quel social environment che rappresenta tutto il contesto dei Campionati Europei di atletica leggera.

L’evento sportivo della Capitale guarderà al futuro, alla sostenibilità, all’inclusione e all’integrazione sociale e alla tutela dell’ambiente (sarà limitato l’utilizzo della plastica e della carta, verrà effettuata una raccolta differenziata dei rifiuti ed il 30% dell’energia sarà prodotta da fonti energetiche rinnovabili).

Infine, per la prima volta al mondo, in un evento sportivo verrà utilizzato il metaverso. Ogni persona, connettendosi da ogni angolo del Pianeta, avrà così la possibilità di vivere un’esperienza davvero immersiva.

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Luglio in politica: dall’UE, agli USA, passando per le elezioni in Ruanda

A inizio anno, in un lungo editoriale, vi avevamo raccontato che sarebbe stato un 2024 ricchissimo per la politica internazionale: il 51% degli abitan...

Ranieri Salvini, il calcio in Sudafrica e l’umanità di una pelota che R...

“La pelota no se mancha”. Con queste parole, pronunciate dinanzi ai suoi fedeli che erano presenti alla Bombonera (Stadio Alberto José Armando di Buen...

Torna al Foro Italico per la IX edizione “Tuffi Adapted”: il Campionato di tuffi...

Tuffi senza barriere, “Tuffi Adapted”: questo il titolo dell’iniziativa sportiva inclusiva dedicata alla disciplina acquatica - giunta ormai alla IX e...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news