Giornata Internazionale per lo Sport, lo sviluppo e la Pace: la conferenza al Senato realizzata dalla Senatrice Giusy Versace

Oggi, 5 aprile, presso la sala dei Caduti di Nassirya del Senato si è tenuto un importante incontro voluto dalla Senatrice Giusy Versace per celebrare gli intenti più nobili legati alla Giornata Internazionale per lo Sport, lo sviluppo e la Pace, istituita dalle Nazioni Unite in onore dei primi giochi olimpici moderni (6 aprile 1986). 

La conferenza, dal titolo Più Sport, Più Pace, a cui hanno partecipato alcuni degli attori protagonisti del mondo sportivo, intendeva abbracciare ed esplorare le tematiche passate al vaglio delle Nazioni Unite in occasione della proclamazione della giornata internazionale, quali: sport come motore di sviluppo, come strumento di inclusione sociale, di educazione contro ogni forma di violenza e come testimone di pace.

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo”: le parole della Senatrice Giusy Versace

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo – ha spiegato la Senatrice Versace – ha il potere, come ci ricordava Nelson Mandela, di risvegliare la speranza dove prima c’era solo disperazione ed è con questo spirito che vogliamo attraverso lo sport e i suoi valori, celebrare questa Giornata e tutti coloro i quali, ogni giorno, con piccoli e grandi gesti, compiono una piccola rivoluzione gentile”. 

Le personalità presenti all’incontro hanno avuto modo di raccontare il loro impegno nel mondo dello sport e del terzo settore, aprendo riflessioni e dando vita a spazi di confronto.

I saluti istituzionali sono stati affidati alla Senatrice Raffaella Paita, capogruppo del Terzo Polo in Senato, e ai co-presidenti dell’Intergruppo Parlamentare amici dei valori dello sport e della maglia azzurra, la sen. Daniela Sbrollini e l’on. Roberto Pella. 

Luca Massaccesi, Presidente dell’Osservatorio Nazionale del Bullismo e del Disagio Giovanile, ha presentato alla platea il progetto “Campioni di vita” promosso con OPES, per il quale è intervenuto il Presidente Nazionale Juri Morico, la Nazionale Italiana dei Campioni Olimpici di Italo Lapenna e la Federazione Italiana Sport Equestri, rappresentata in sala dal Presidente Marco Di Paola. Si tratta di un’iniziativa volta a contrastare ogni forma di violenza e bullismo, portando le testimonianze degli atleti nelle scuole, in modo da sensibilizzare i più giovani sul tema. 

“Parchi insieme” invece è il progetto ideato e promosso dal tecnico FIDAL e direttore tecnico della sezione paralimpica di atletica leggera delle Fiamme Azzurre, Stefano Ciallella, sposato dalle amministrazioni comunali di Assago (MI), presente con il Sindaco Lara Carano, e Codroipo (UD) rappresentata da Matteo Tonutti, consigliere comunale e delegato regionale FISPES. Un messaggio di supporto al progetto è stato inviato da Annalisa Minetti, cantante e atleta paralimpica.

L’intervento del ginnasta ucraino Petro Pachnjuk

Inoltre è stato dedicato uno spazio all’impegno che lo sport italiano ha messo in campo in questi mesi per accogliere gli atleti ucraini, facendo sì che potessero proseguire gli allenamenti e la preparazione alle competizioni internazionali e olimpiche. In proposito, è stata quindi importante e necessaria la testimonianza del ginnasta ucraino Petro Pachnjuk, ospite dell’ASD Artistica Brescia, rappresentata dal direttore tecnico Tullio Bani.

 

Di seguito l’intervento integrale del Presidente di OPES, Juri Morico, durante l’evento promosso dalla Senatrice Giusy Versace: Più Sport, più Pace.

 

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Campioni di vita: anche i fighter Maniscalco, Fiore e Blandamura contro il bulli...

Il 17 giugno, presso la Sala Koch del Senato della Repubblica, è stato presentato il progetto “Campioni di vita”. Nato dalla cooperazione tra l’Osserv...

“Respirare il mare… e non solo”, a Santa Marinella una giornat...

I benefici sono noti. Il mare, come affermano pneumologi, pediatri o medici di base, può essere terapeutico e rappresentare un toccasana per la salute...

Premio Paolo Osiride Ferrero: giunge a termine il viaggio della seconda edizione...

Le parole sono importanti: questo il concetto base in cui affonda le proprie radici il Premio Giornalistico Paolo Osiride Ferrero, realizzato e promos...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news