Sport, turismo e ambiente: la prima volta del Sailing Youth World Championship in Italia

Arriva in Italia, per la prima volta, il Sailing Youth World Championship. Nel 2024, infatti, il Bel Paese ospiterà una competizione che vive da cinquant’anni e che mette al centro i giovani.

Il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha così commentato l’assegnazione: “un attestato di fiducia e un prestigioso riconoscimento dato alla Federazione Italiana Vela e al Presidente Ettorre dalla Federazione Internazionale. La manifestazione punterà un riflettore molto importante sul movimento velico italiano, non solo perché sarà la prima volta che la competizione si svolgerà in acque italiane, ma anche perché avverrà nell’anno olimpico e paralimpico, forti dei risultati di Tokyo2020, rappresentando un grande stimolo per le giovani e i giovani azzurri che parteciperanno e si faranno certamente valere”.

Un successo che va celebrato per diverse ragioni. La prima riguarda il movimento velico italiano, citato dal Ministro Abodi, che continua a crescere oltre i confini nazionali. Ben undici le discipline che animeranno le gare; si destreggeranno in acqua flotte maschili e femminili delle classi 29er, 420, ILCA6, Nacra15, Formula Kite, Windsurf Youth iQFoil. 

In secondo luogo, c’è da evidenziare quanto l’Italia si stia rendendo sempre più protagonista nel panorama internazionale in campo sportivo; ricordiamo, in proposito, che nel febbraio 2026 si terranno le Olimpiadi invernali, Milano-Cortina. E aggiungiamo che ancora nel 2024 si svolgerà a Roma la ventiseiesima edizione dei Campionati di Atletica leggeraC’è un filo rosso che lega il Sailing Youth World Championship e i Campionati di Atletica: le Olimpiadi di Parigi. Entrambe le competizioni andranno a precedere i Giochi estivi che avranno luogo nella capitale francese dal 26 luglio all’11 agosto.

Sport, turismo e ambiente

C’è un altro aspetto che non va sottovalutato, anzi. Le grandi manifestazioni sportive non solo regalano prestigio, ma calamitano turisti e avventori da ogni dove. Ecco quindi che il legame tra sport e turismo si fa indissolubile. Nel caso specifico dei Mondiali Giovanili, istituzioni e organizzazione hanno già reso nota la volontà di valorizzare gli spazi ma di farlo nel pieno rispetto dell’ambiente, rendendo l’intera progettazione sostenibile ed ecosostenibile. Per quanto riguarda una strutturazione green, si lavorerà in sinergia con il ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica e One Ocean Foundation (OOF). 

Nello Musumeci, Ministro per la Protezione civile e per le Politiche del mare, in merito ha fatto sapere: “Siamo onorati e orgogliosi come Governo di sostenere non solo moralmente un’iniziativa del genere, che fa onore all’Italia. Il nostro compito è quello di utilizzare con grande rispetto la risorsa mare e le attività sportive che trainano quelle turistiche sono le più ecocompatibili”.

Ne ha fatto menzione anche Francesco Ettorre, Presidente di Federvela: “L’obiettivo è dimostrare cosa sappiamo fare come Italia, come mondo sportivo. E lo abbiamo voluto presentare come evento sportivo, per la prima volta in Italia, ma anche come un grande contenitore che possa parlare di ambiente, turismo

“Una assegnazione storica”: il commento di Giovanni Malagò

Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha accolto con grande favore la scelta di svolgere in Italia i Mondiali Giovanili del 2024 e a sottolineato come il Lago di Garda, la location indicata per accogliere le gare, “diventerà un teatro di uno spettacolo senza precedenti, spot formidabile per tutto il Movimento”. Non ha mancato di ricordare che questa assegnazione si identifica in un riconoscimento al lavoro fino ad ora svolto dalla Federazione: “La storica assegnazione dei Mondiali Giovanili del 2024 all’Italia premia la statura e la credibilità della vela tricolore nel panorama internazionale, gratificando l’operato e la gestione della Federazione presieduta da Francesco Ettorre”. 

La Federvela, attraverso una nota, ha fatto sapere quanto entusiasmo e quanta gratitudine ci siano dietro questa prima e storica assegnazione. Il testo recita: “Grande soddisfazione da parte del Presidente Francesco Ettorre, di tutto il Consiglio Federale e del Comitato Organizzatore per un risultato che certifica il posizionamento in costante ascesa da parte della Federazione Vela nei rapporti internazionali, che, in questa occasione, si è tradotto in una assegnazione di grande prestigio”. 

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Campioni di vita: anche i fighter Maniscalco, Fiore e Blandamura contro il bulli...

Il 17 giugno, presso la Sala Koch del Senato della Repubblica, è stato presentato il progetto “Campioni di vita”. Nato dalla cooperazione tra l’Osserv...

“Respirare il mare… e non solo”, a Santa Marinella una giornat...

I benefici sono noti. Il mare, come affermano pneumologi, pediatri o medici di base, può essere terapeutico e rappresentare un toccasana per la salute...

Premio Paolo Osiride Ferrero: giunge a termine il viaggio della seconda edizione...

Le parole sono importanti: questo il concetto base in cui affonda le proprie radici il Premio Giornalistico Paolo Osiride Ferrero, realizzato e promos...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news