Compravendita di calciatori ma non solo. Tutto sull’evento di chiusura del calciomercato

Trattative, acquisti, cessioni, movimenti di calciatori e di denaro da una società all’altra. Tutto questo, ma non solo, è il calciomercato. In occasione della chiusura della finestra estiva, prevista per le ore 20:00 di venerdì 1 settembre, a Milano e a Roma sono in programma eventi speciali che accompagneranno professionisti, dirigenti, operatori, appassionati e semplici curiosi alla definizione delle rose dei club professionistici.


A curare ed organizzare l’appuntamento nella Capitale sarà l’Associazione Italiana Direttori e Collaboratori Sportivi (ADICOSP).

 

“I prossimi 31 agosto e 1 settembre, dopo l’esperienza realizzata in occasione della sessione invernale della scorsa stagione sportiva, il calciomercato vivrà le sue ultime ore di trattative ed eventi anche a Roma – sottolinea Alfonso Morrone, presidente di ADICOSP -. È un momento storico, perché fino al 2022 questo privilegio spettava solo a Milano. Metteremo a disposizione di operatori di mercato e di dirigenti e presidenti di società calcistiche gli spazi dell’Hotel Hilton di Roma Eur La Lama (viale Europa, 287 – Roma), in modo che possano intavolare e chiudere le trattative.”

Il calciomercato è cambiato

Saranno ore febbrili, di ansia e di stress, perché ogni operazione dovrà essere registrata entro la deadline. Alle 20:00, infatti, sia a Roma sia a Milano, il calciomercato chiuderà le sue porte senza lasciare agli appassionati (il calciomercato è un evento aperto a tutti; quindi, ogni tifoso può accedere alla struttura per vivere l’atmosfera degli ultimi due giorni di trattative, n.d.r.) e agli addetti ai lavori scene romantiche e memorabili, come quella di Federico Pastorello, procuratore di Diego Milito, che all’ultimo secondo del calciomercato estivo del 2008 appallottolò e lanciò il contratto dell’attaccante argentino, all’epoca di proprietà del Saragozza ed in procinto di vestire il rossoblù del Genoa, nel box della Lega.

A differenza di 70 anni fa, quando il calciomercato iniziò a diventare un grande appuntamento, non c’è più il deposito cartaceo del contratto o della trattativa di acquisto delle prestazioni sportive di un atleta, perché tutto viene realizzato per via telematica e digitale – spiega il Presidente di ADICOSP -. Oltre all’acquisto o alla vendita di un calciatore, il Calciomercato a Roma avrà ulteriori slot ed appuntamenti per affrontare temi sociali, ma anche laboratori di idee a favore di un sistema calcistico che ha bisogno di riforme, innovazione e molto altro. Tutti gli stakeholders dello sport più praticato in Italia potranno intervenire ai nostri panel nei quali tratteremo tematiche di grande rilevanza, come l’empowerment femminile, la lotta al bullismo ed al cyber bullismo e al disagio giovanile, la figura dell’agente, del dirigente e dell’avvocato sportivo, la riforma dello sport, il lobbying per fare sistema e creare benefici comuni.

Un aggregatore di eventi, non solo compravendita di calciatori

Oggi, il calciomercato si è trasformato. È un evento che muove calciatori ed è pure un appuntamento nel quale si fa rete, si creano connessioni, si trattano tematiche sociali e si approfondiscono argomenti che permettono a tutto il sistema di crescere. Come ha accennato il Presidente Morrone, a Roma sono in programma diversi panel.

Il primo? Riguarda un argomento di estrema attualità: la sostenibilità, che può essere declinata tanto in ambito economico quanto in quello ambientale. Parliamo di un tema che, alla luce delle cronache calcistiche e della rilevanza che si sta ritagliando il calcio in Arabia, è ritornato al centro dei microfoni e delle conferenze stampa di allenatori, manager ed addetti ai lavori. Tutti si chiedono se la nuova frontiera asiatica sarà una bolla economica e se il sistema calcio sia ancora sostenibile.

La sostenibilità tra i panel di Roma

In attesa di capire come finirà la questione e quale sarà l’ardua sentenza, per il momento (dato alle ore 14:45 del 29 agosto 2023), la Serie A si sta dimostrando virtuosa nella movimentazione di denaro. Il saldo tra spese ed entrate fa registrare un segno positivo di 191,48 milioni di euro (fonte transfermarkt), il migliori tra tutti i maggiori campionati del globo terracqueo.

A fronte di una spesa di 759,41 milioni, la terza nel mondo dopo la ricchissima ed inarrivabile Premier League inglese (2,38 miliardi) e la novità della Saudi Pro League (845,79 milioni), i club italiani hanno incassato 950,89 milioni. Se il trend dovesse continuare, il massimo torneo calcistico italiano chiuderebbe con il segno più per il secondo anno consecutivo (la stagione 2022/2023 è stata archiviata con un saldo positivo di 35,12 milioni).

Con molto orgoglio – afferma Morrone -, ADICOSP, insieme alla FIGC, alla Lega di Serie A, al Comitato regionale della FIGC Lombardia e alla Reggiana Calcio, è membro di Football for the Goals, piattaforma delle Nazioni Unite presente all’interno del programma SDGs – Sustainable Development Goals. Vogliamo essere fautori del cambiamento e sostenere la sostenibilità del sistema non solo dal punto di vista economico, ma anche, tra gli altri, dell’impatto ambientale e della parità di genere. Il primo workshop, che inaugurerà gli eventi collaterali del calciomercato romano, sarà incentrato proprio sulla sostenibilità e vedrà l’intervento della Dottoressa Cristina Blasetti, la massima esperta di sostenibilità della FIGC”.

Empowerment femminile e lotta al disagio giovanile, anche di questo si parlerà al Calciomercato di Roma

All’Hotel Hilton Roma Eur La Lama si parlerà pure di empowerment femminile con Silvia Salis, Vice presidente vicario del CONI, Betty Bavagnoli, general manager della Roma Femminile, Gloria Peritore, Campionessa del mondo di kickboxing, Laura Lunetta, Presidente della Federazione nazionale di Danza Sportiva, e l’arbitro internazionale Maria Sole Ferrieri Caputi, la prima donna a dirigere un incontro maschile di Serie A.

Il 31 agosto, alle ore 15:00, invece, nella sala executive lounge della struttura ricettiva capitolina sarà affrontato il tema dello sport come strumento per arginare il disagio giovanile, le devianze e tutti quegli episodi di violenza che vengono catalogati sotto alla voce di bullismo e cyber bullismo.

Con il moderatore Michele Grillo, vice presidente dell’Osservatorio Nazionale Bullismo e Disagio Giovanile, ed il Presidente Morrone, ci saranno relatori del calibro della senatrice Daniela Sbrollini (vice presidente della Commissione X Senato), di Alfredo Ferrante, dirigente della presidenza del Consiglio dei Ministri, Juri Morico, Presidente nazionale OPES aps, Luca Massaccesi, campione olimpico e presidente dell’Osservatore Nazionale Bullismo e Disagio Giovanile, Giuseppe Incocciati, giornalista ed allenatore professionista, Ubaldo Righetti, giornalista e dirigente sportivo, e Italo Lapenna, Presidente nazionale Italiana Calcio Olimpionici e Campioni dello sport.

Al calciomercato anche un evento di solidarietà

Nel corso della due giorni capitolina di chiusura del calciomercato, si terrà altresì la seconda edizione de “Il calciomercato charity dinner”, una cena di gala che avrà uno scopo benefico: sostenere le attività e le iniziative contro la violenza sulle donne promosse dall’Associazione “The Shadow Project”.

Roma al centro degli eventi sportivi

Compravendita di giocatori, formazione, cultura e pure solidarietà. Tutto questo rientra in un format che ha la capacità di aggregare, di unire professionisti, atleti, rappresentanti delle istituzioni e dello sport e semplici appassionati. Ma soprattutto di riportare Roma al centro della scena calcistica e sportiva.

“Roma ha bisogno di questi eventi, merita di ritagliarsi un ruolo importante nel mondo del calcio – chiosa Alfonso Morrone, che è pure Presidente della Federazione Internazionale dei Direttori Sportivi -. È la Capitale d’Italia e come tale merita di essere il centro nevralgico di tante attività o manifestazioni. Noi di ADISCOP, ad esempio, organizziamo qui il Gala del Calcio femminile, il Gala dei dirigenti sportivi dedicato a Franco Janich ed il Premio intitolato alla memoria di Daniel Guerini (promessa della S.S. Lazio Primavera scomparso nel 2021 a causa di un incidente stradale), che consegniamo ai migliori giovani calciatori.”

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Scuola e accessibilità in Italia: i numeri sulla carenza di insegnanti specializ...

All’inizio del mese di febbraio l’ISTAT ha pubblicato il report “L’inclusione scolastica degli alunni con disabilità 2022/2023”, condividendo dati poc...

Gli agricoltori di nuovo a Bruxelles: le proteste, la PAC e le proposte

Detriti lasciati sull’asfalto, cumuli di macerie bruciate, disagi alla circolazione e tensione alle stelle per via dei blocchi della polizia forzati. ...

Progetto Airone: la formazione dedicata ad Avvocati, Magistrati e Tutori sul tem...

Il progetto Airone, realizzato dall’associazione il Giardino Segreto e lanciato ufficialmente nel maggio del 2022, nasce per supportare gli orfani del...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news