Mobilità: Venezia è tra le 10 città per la Toyota Mobility Foundation Sustainable Cities Challenge

Venezia, una città ricca di cultura, culla di eventi internazionali di alto profilo, come la Mostra del Cinema, è in lizza per Toyota Mobility Foundation Sustainable Cities Challenge da 9 milioni di dollari. Una vera e propria sfida volta ad offrire interessanti opportunità in termini di mobilità e accessibilità.

La Toyota Mobility Foundation Sustainable Cities Challenge

La Toyota Mobility Foundation, in collaborazione con Challenge Works e World Resources Institute, ha lanciato la sfida lo scorso giugno. Sono 150 le città che hanno partecipato alla Sustainable Cities Challenge. E tra quelle selezionate c’è anche Venezia. Le candidate sono state invitate a partecipare alla Challenge identificando le aree in cui l’innovazione le avrebbe aiutate ad ampliare l’accesso a modalità di trasporto sicure, economiche e inclusive; a sfruttare la potenza dei dati per creare ecosistemi di mobilità connessi e resilienti; a ridurre l’impatto ambientale attraverso soluzioni a basse emissioni di carbonio e rinnovabili.

Perché, appunto, l’iniziativa si pone l’obiettivo di aiutare le città a migliorare l’accesso alle opportunità, ad applicare approcci data-based per sistemi di trasporto più resilienti e a ridurre le emissioni di carbonio.

L’idea, quindi, è quella di preparare le città al futuro, a quanto sarà necessario per ridurre le emissioni e quindi ottenere un cambiamento che agevoli la quotidianità e che vada incontro alle esigenze climatiche. 

Venezia e la challege, cosa potrebbe cambiare

Negli ultimi anni, come spiega Toyota, la città di Venezia ha migliorato le infrastrutture e i servizi per la mobilità sostenibile. Tuttavia, tali investimenti non hanno generato quanto sperato, ovvero: un aumento del numero di utenti che si affidano a mezzi di trasporto sostenibili. La Challenge, dunque, potrebbe contribuire a invertire questa tendenza utilizzando soluzioni innovative.

Se Venezia dovesse aggiudicarsi la sfida, non solo il team di esperti lavorerebbe a nuove opzioni di mobilità sostenibile per i veicoli acquatici e terrestri, ma si confronterebbe anche con gli stakeholder locali per identificare il modo migliore per supportare i sistemi di mobilità. 

Come funziona la Challenge

Ma come funziona? Quali saranno i prossimi passi? Toyota fa sapere che Venezia sarà invitata a partecipare a un workshop per lo sviluppo delle capacità e riceverà supporto per sviluppare il proprio progetto di sfida, entrando così a far parte di una rete più ampia di altri team di città innovative.

Tre città della rosa saranno selezionate per lanciare le proprie Challenge cittadine e, a metà del 2024, sarà esteso un invito agli innovatori globali a collaborare con le città vincitrici.

City Challenges identificherà e sosterrà gli innovatori attraverso una sfida di due anni con un massimo di 9 milioni di dollari a disposizione degli innovatori e delle città per sostenere la crescita e la scalabilità delle soluzioni.

Il commento

Renato Boraso, Assessore alla mobilità di Venezia in merito alla challenge ha dichiarato: “Il passaggio a scelte più sostenibili porterà auspicabilmente a una riduzione delle emissioni di gas serra, dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua, oltre che a un miglioramento della qualità della vita della comunità locale. Il territorio di Venezia è unico in quanto antico e moderno allo stesso tempo, costruito sia sulla terraferma che sull’acqua, e richiede un sistema di trasporto sostenibile che possa passare senza soluzione di continuità tra i due elementi, con collegamenti alla terraferma, al centro storico, alle isole e viceversa”.

Ryan Klem, direttore dei programmi della Toyota Mobility Foundation, in merito alla numerosa partecipazione, ha spiegato: “Questa lista di candidati mostra come le città di tutte le dimensioni in tutto il mondo debbano affrontare un’ampia varietà di sfide per la mobilità. Possiamo vedere come queste città si stiano già impegnando per migliorare i loro sistemi di trasporto e siamo davvero entusiasti di iniziare a sostenerle direttamente nella prossima fase della Sustainable Cities Challenge.”

 

CLICCA QUI PER APPROFONDIRE

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Inquinamento ambientale, cosa succede in Italia?: “Almeno 80 mila morti prematur...

Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da una notizia che ha generato diversi confronti, anche polemici: Milano terza città nel mondo per inquina...

Salute, tumore al seno: un test salivare per la diagnosi, lo studio

Un recente studio pubblicato sul Journal of Vacuum Science & Technology B. potrebbe rivoluzionare le modalità e accelerare le tempistiche per la d...

Sinner: vincere ed essere un esempio per i giovani

Un’altra vittoria in un torneo del circuito ATP, un’altra dichiarazione che eleva ancor di più la sua caratura. Jannik Sinner non smette di stupire. V...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news