Al via il Salone Internazionale del Libro 2024: un’edizione da “Vita immaginaria”

Parte domani, 9 maggio (e proseguirà fino al 14 del mese), la XXXVI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Come di consueto la kermesse culturale si terrà al Lingotto Fiere e avrà una regione ospite, che quest’anno è rappresentata dalla Liguria. Il tema che andrà a caratterizzare l’evento 2024 è “Vita immaginaria”, in riferimento a un noto saggio che porta la firma di Natalia Ginzburg. Un omaggio, ma anche un messaggio di speranza. 

La vita immaginaria – ha spiegato Annalena Benini, alla prima esperienza da Direttrice editoriale del Salone del Libro – muove la vita creativa, come scrive Natalia Ginzburg nel suo magnifico saggio, e a volte anticipa e indovina le vicende della vita reale. Riguarda quindi anche l’attesa di un futuro che possiamo costruire attraverso la letteratura, il cinema, l’arte, le parole scritte e le voci alle quali dedichiamo la nostra speciale attenzione. Anche la nostra segreta devozione e le nostre speranze. Questo Salone è allora l’omaggio alla vita immaginaria, in tutte le sue forme: al suo modo creativo, malinconico, fiducioso e sempre nuovo di creare altri mondi e di farli incontrare, sperando perfino che qualcuno di essi possa diventare reale”.

Concetto sintetizzato poi anche nel manifesto che accompagna la manifestazione; l’illustrazione, realizzata da Sara Colaone (illustratrice e autrice di fumetti), racconta un territorio sorprendente e misterioso dove lo sguardo si è libero di guardare oltre e concentrare la propria attenzione sulle vite immaginarie, riprodursi e crescere in modo autonomo, dando vita a un patrimonio di infinite possibilità.

Ci sono però anche altri due soggetti che andranno a qualificare gli eventi e gli interventi: donne nel presente, nel passato e nel futuro, e sguardi sul presente, su quanto accade quotidianamente nella nostra società. 

Salone del Libro 2024: il programma

Alla vigilia della giornata inaugurale, ogni cosa è al proprio posto. Il programma è stilato, gli eventi incasellati, il Salone OFF si prepara a fare da eco all’iniziativa anche fuori dal Lingotto e le case editrici sono intente a dare gli ultimi ritocchi ai propri stand. 

Come per ogni edizione non mancheranno personalità altisonanti (nazionali e internazionali) del mondo editoriale e culturale a partire da Salman Rushdie e Roberto Saviano, passando per Zerocalcare, Amélie Nothomb, Nadia Terranova, Alessandro Barbero, Orhan Pamuk, Romana Petri, Corrado Augias, Stefano Massini, Daria Bignardi, Paolo Cognetti, Donatella Di Pietrantonio, Walter Siti, Emanuele Trevi, Valeria Parrella, Antonio Scurati, Walter Veltroni, Lili Gruber, Selvaggia Lucarelli, Helena Janeczek fino ad arrivare Chiara Valerio e Gianrico Carofiglio

Spicca, osservando il programma, anche il nome di Michela Murgia, scomparsa lo scorso agosto 2023, a cui verrà dedicato un omaggio in nome del profondo legame che l’autrice sarda conservava con la manifestazione. 

Numerosi anche gli esponenti del mondo musica e di quello dell’audiovisivo che animeranno il Salone: da Big Mama a Brunori Sas, passando per Gianni Morandi, Paolo Sorrentino, Roberto Vecchioni, Emanuela Fanelli, Fedez, Gino Paoli, Jasmine Trinca, e Manuel Agnelli.

CLICCA QUI PER CONSULTARE IL PROGRAMMA COMPLETO

Le sette sezioni

Oltre al cambio di direzione – durante gli ultimi anni è stato Nicola Lagioia a guidare il SalTo -, un’altra importante novità riguarda l’introduzione delle sette sezioni. In breve, degli approfondimenti in materia di: editoria, arte, romanzo, romance, leggerezza, informazione e cinema. 

La sezione Editoria è affidata a Teresa Cremisi, presidente di Adelphi. Gli incontri ideati per questa particolare sezione si pongono l’obiettivo di mostrare al pubblico del Salone quali sono le differenze tra gli editori, e soprattutto che cosa fa un editore, come si muove, e qual è il rapporto che costruisce con i suoi autori e con i lettori.

La sezione Arte è invece a cura della scrittrice Melania Mazzucco. Il tema verrà indagato prendendo in esame storie di artiste e di artisti internazionali, incontri con figure importanti dell’arte, avventure nascoste che hanno cambiato lo sguardo sul mondo. 

A occuparsi del Romanzo è invece Alessandro Piperno, scrittore e curatore dei Meridiani Mondadori. Mentre la Romance è di Erin Doom, scrittrice, la maggiore esponente del genere in Italia, autrice di romanzi nati sulle piattaforme di autopubblicazione che sono arrivati a vendere milioni di copie. 

La sezione Leggerezza è nelle mani di Luciana Littizzetto; un’immersione nella narrativa capace di penetrare tra le luci e le ombre della vita per dare anche spensieratezza a lettrici e lettori. Inoltre, mostrerà come il linguaggio televisivo possa costruire spazi di intrattenimento.

Quanto alla categoria Informazione, questa è curata da Francesco Costa, vicedirettore del Post, autore e voce della nota rassegna stampa ragionata Morning. Mentre per la sezione Cinema Francesco Piccolo, scrittore e sceneggiatore tra i più importanti in Italia, mostrerà le modalità attraverso cui la letteratura si trasforma in opera cinematografica o in serie tv.

Altro dall'autore

Post correlati

Advertismentspot_img

Ultimi articoli

Progetti contro il bullismo: presentato in Senato “Campioni di Vita”...

Guarda il servizio su "Campioni di Vita - no al bullismo" Tutti uniti per difendere le persone più fragili e per prevenire quei fenomeni devianti c...

Il Safeguarding officer e la tutela dei minori nello sport: il commento dellR...

Il prossimo 20 giugno, dalle ore 18:00 alle ore 20:00, avrà luogo un webinar dal titolo "Safeguarding Sportivo – Adempimenti per le associazioni sport...

Ethical Sport, il progetto di Konsumer Italia diventato modello organizzativo an...

Guarda il servizio sull'evento di Ethical Sport al Senato Rendere gli ambienti sportivi sicuri e privi di ogni forma di violenza. Questo è l’obiett...

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla newsletter di Risorse.news